La
diatermocoagulazione (anche cauterizzazione o asportazione con elettrobisturi) una tecnica di rimozione di lesionicutaneesuperficiali che utilizza una corrente elettrica ad alta frequenza.

Come funziona

A seconda del trattamento necessario, per massimizzare il comfort del paziente, la dott.ssa Molinari potrà decidere di applicare una crioanestesia, un anestetico topico spray o procedere ad una anestesia locale. Andranno rimossi gli oggetti metallici (orecchini, bracciali, orologi anelli etc) e verrà posizionata una piastra di protezione a contatto della cute del paziente. La zona da trattare verrà disinfettata con prodotti non alcolici. L’azione del diatermocoagulatore, che è un bisturi elettrico, verrà programmato a seconda del problema da trattare e dalla zona ed utilizzato sempre dal medico. E’ controllato dal medico tramite un pedale. Previa disinfezione della cute, con tecnica sterile la punta  viene applicata sulla lesione che verrà coagulata per effetto termico dal passaggio della corrente. Durante la procedura si avvertirà un lieve bruciore e un odore di bruciato.

INDICAZIONI

  • lesioni benigne sessili o peduncolate
  • verruche seborroiche
  • particolari angiomi stellati
  • capillari venosi ectasici
  • angiomi rubini
  • cheratosi seborroica o attinica
  • fibromi penduli

 

CONTROINDICAZIONI

  • Portatori di pacemaker o di altre apparecchiature elettroniche impiantate nella zona sottostante
  • gravi cardiopatie
  • coagulopatie e terapie anticoagulanti o antiaggreganti
  • malattie tumorali avanzate
  • cirrosi epatica
  • ferite cutanee
  • infezioni cutanee

 

SEDI

viso, collo e décolleteé

 

TEMPI E MODI DEL TRATTAMENTO

Una seduta può durare da alcuni minuti a mezzora circa a seconda dell’estensione della patologia da trattare (es. angioma 5 minuti, cheratosi diffuse 35’). E’ consigliata una visita di controllo a 15 giorni dove possibilmente Il trattamento va ripetuto (almeno una volta) per evitare di utilizzare un approccio più invasivo inizialmente ed evitare effetti collaterali

CURE A DOMICILIO
  • Fotoprotezione solare
  • Evitare l’esposizione ai raggi UV
  • Evitare traumatismi alle zone trattate (sfregamenti, gommage, brushing etc)
  • Applicazione quotidiana di creme lenitive ed idratanti

EFFETTI COLLATERALI
  • Arrossamento: solitamente a risoluzione spontanea in pochi giorni
  • Croste: la formazione di croste è normale. E’ importante evitare di rimuoverle ma lasciare che cadano spontaneamente, solitamente dopo 7-15 gg.

TRATTAMENTI COMBINATI/ASSOCIATI

Luce pulsata (IPL) in caso di aree di discromie cutanee

LEGGI ANCHE…

Lo specchio di venere aprile 2013

 

 

Se vuoi saperne di più sulla diatermocoagulazione vieni a trovarci a Modena presso lo studio Medicina Estetica e dintorni della Dottoressa Paola Molinari, in via Giardini 45, 41124. Recapiti Telefonici:  oppure .

Dott.ssa Paola Molinari