Il peeling chimico è un trattamento della pelle eseguito dal medico con l’applicazione di una o più sostanze chimiche, tra le quali alfa e beta idrossiacidi (tra cui acido glicolico e acido salicilico), che attraverso l’esfoliazione dell’epidermide, provocano un rinnovamento della cute.

COME FUNZIONA


Il Peeling è un trattamento sicuro ed efficace già affermato da decenni negli USA. In Italia invece solo nel 1993 appaiono i cosmetici a base di acido glicolico e si diffonde la tecnica ambulatoriale con soluzioni a varie concentrazioni.  L’azione dei peeling permette una distruzione controllata degli strati cutanei con conseguente desquamazione epidermica e stimolazione del derma alla rigenerazione. 
Le sostanze più utilizzate sono gli alfaidrossiacidi come l’acido glicolico, i beta idrossiacidi tra cui l’acido salicilico e per i peeling più profondi l’acido tricloroacetico ed i fenoli. I peeling sono classificati in superficiali, medi e profondi e differiscono per concentrazioni dei principi attivi, tempi d’applicazione e pH. La scelta del tipo di peeling dipende dal problema che bisogna affrontare, dalla profondità dello strato da raggiungere, dal fototipo e dall’età del paziente. Nel nostro studio si utilizzano peeling superficiali (soprattutto a base di alfa e betaidrossiacidi) e peeling medi (all’acido tricloroacetico). 

Dopo accurata pulizia della zona da trattare, verrà applicato il peeling, generalmente con un pennello. Il principio attivo verrà lasciato ad agire per una durata variabile a seconda del peeling utilizzato (in genere comunque pochi minuti) e successivamente rimosso. Successivamente verranno applicati altri principi attivi a seconda della patologia specifica da trattare (es. tretinoina per potenziare l’esfoliazione, idrochinone in caso di discromie cutanee etc). Al termine del trattamento verranno applicate creme o maschere emollienti, lenitive e protettive. Il trattamento è indolore e al massimo verrà avvertita una leggera sensazione di bruciore che scomparirà dopo la rimozione del peeling stesso. Spesso il peeling viene utilizzato in combinazione con la microdermoabrasione che facilità la penetrazione di ulteriori trattamenti applicati riducendo l’aggressività di questi con migliore compliance e ridotta insorgenza di effetti collaterali. Un prodotto unico nel suo genere è invece il peeling PRX-T33 all’acido tricloroacetico modulato con perossido di idrogeno. Si presenta sotto forma di gel che ha sia funzione di ma anche di biostimolante del derma. La metodica di utilizzo è totalmente non invasiva, senza l’utilizzo di aghi ed il suo effetto è duplice:

esfoliante sui cheratonociti ma in maniera molto ridotta rispetto al normale TCA grazie all’azione mitigante del perossido di idrogeno. Per questo i tempi di ripresa delle attività sono minimi.

dermostimolante. Questa è la vera innovazione del principio attivo, che agisce come biorivitalizzante e quindi inducendo una rigenerazione degli strati profondi della cute, stimolando i fibroblasti a produrre collagene ed elastina.

TEMPI E DURATA DEL TRATTAMENTO

  • La seduta dura in genere 40-60 minuti a seconda dei prodotti utilizzati.
  • Dopo 15-20gg si consiglia la ripetizione del trattamento per un potenziamento degli effetti.
  • IL PRX T33 viene tenuto in posa generalmente 10-15 minuti.
  • * il timing dei trattamenti peeling viene definito in base alle necessità terapeutiche ma anche tenendo in considerazione il periodo dell’anno

INDICAZIONI

  • invecchiamento cutaneo
  • fotoinvecchiamento
  • cicatrici
  • pori dilatati
  • pelle asfittica e spessa
  • macchie scure, macchie solari e iperpigmentazioni della pelle
  • acne e cicatrici da acne

SEDI

Viso, collo e décolleté

CONTROINDICAZIONI

  • Infezioni cutanee in atto
  • Recenti scottature solari

EFFETTI COLLATERALI
  • Lieve arrossamento cutaneo: scompare spontaneamente in pochi minuti/ore
  • Esfoliazione: è normale. Di solito di entità molto lieve, praticamente trascurabile.
  • Secchezza cutanea: richiede solo applicazione di creme idratanti e si risolve nel giro di 1-2 gg

CURE A DOMICILIO
  • Evitare la fotoesposizione per almeno 4-6 settimane
  • Fotoprotezione totale (FP>50)
  • Cosmeceutici come da consiglio del medico

TRATTAMENTI COMBINATI/ASSOCIATI

 

LEGGI ANCHE….

lo specchio di venere novembre 2011

lo specchio di venere aprile 2012

lo specchio di venere settembre 2012

lo specchio di venere aprile 2013

lo specchio di venere ottobre 2013

lo specchio di venere dicembre 2013

lo specchio di venere febbraio 2014

 

 

Se vuoi saperne di più sul peeling chimico vieni a trovarci a Modena presso lo studio Medicina Estetica e dintorni della Dottoressa Paola Molinari, in via Giardini 45, 41124. Recapiti Telefonici:  oppure .

Dott.ssa Paola Molinari